‘Violenza contro le donne: se a parlarne sono anche gli uomini’

Il 4 marzo 2014, in attesa della Festa Internazionale della Donna, il Gruppo Fermati Otello! ha testimoniato il proprio impegno organizzando un seminario su due specificità: la necessità di far crescere nei maschi il rifiuto della violenza sulle donne; l’importanza di documentare questa emergenza sociale con conoscenze, dati e fatti circostanziati.

Valeria Borgese e Sabina Gatto per Fermati Otello assieme all’artista Dana De Luca, alla criminologa Isabella Merzagora Betsos, all’assessore esperto di servizi sociali Marco Granelli, al sociologo Gabriele Codini, alla politica Arianna Censi e a numerosi partecipanti hanno fatto il punto sulla realtà europea che non presenta significative distinzioni in merito alla violenza di genere, mentre ci sono differenze fondamentali nei servizi a sostegno delle donne maltrattate o abusate e nella cura del ‘maltrattante’ e per la prevenzione.

Il nodo centrale della necessità di passare dall’analisi della vittima ad un ruolo attivo dei maschi contro la violenza sulle donne è stato, inoltre, ben rappresentato da un video del prof. Jackson Katz che da anni negli USA organizza conferenze per spingere gli altri uomini a rifiutare comportamenti non rispettosi, insultanti, oltre che di vera violenza sia psicologica che fisica con l’obiettivo è responsabilizzarsi contro i comportamenti maschilisti degli altri.

Il seminario, molto partecipato da entrambe i generi, ha coinvolto testimonianze maschili e ha portato all’adesione a Fermati Otello di nuovi iscritti, con i quali si sono organizzati Gruppi di Lavoro su temi da approfondire emersi durante il dibattito.

Scritto da

Fermati Otello! è un’Associazione di volontari che nasce con lo scopo di sensibilizzare i cittadini sul tema della violenza di genere, proponendo dibattiti, creando momenti di confronto sul femminicidio, bullismo, sessismo, omofobia, organizzando iniziative e promuovendo corsi di prevenzione alla violenza presso le scuole di Milano.

Comments

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Google Plus